Scoprite Martinique

Luoghi turistici

Spiagge della Martinique

Circondato da alberi di cocco e dalla vegetazione selvaggia, le spiagge assolate della Martinica sono tra le più belle del mondo. Se siete alla ricerca di un posto dove stare in questa zona, scegliete uno degli hotel Karibea e godetevi all’infinito il mare cristallino circondato da spiagge di sabbia finissima, che potrete scoprire di volta in volta.

Turismo ambientale

Il turismo ambientale è un settore in piena espansione in Martinica. Dotato di vari siti turistici eccezionali come Diamond Rock, Cul-de-Sac de Marin o le spiagge di Saline de Grande Anse, l'isola immersa in completamente nella verde, rigogliosa vegetazione del Monte Pelée e le pittoresche montagne di Carbet, vi farà innamorare di questo luogo. Per non parlare dei suoi numerosi giardini, sede di una varietà di rare piante esotiche...

Alcuni altri luoghi da scoprire:

Avendo vissuto sotto il dominio coloniale, Martinica detiene numerosi gioielli architettonici come Habitation Céron, il forte di Saint-Louis o il Castello Dubus. Con la produzione di rum risalente a molti secoli fa, è dotata di molte distillerie di rum come St James, Depaz e molte altre, tutte meritano una visita. Si potrebbe anche voler dare un'occhiata alla Leyritz Plantation con la sua incredibilmente ricca fauna e flora.

Gastronomia

Cucina creole

Avere sia una ricchezza di frutti di mare che uno spirito di cucina creativa, i locali potevano solo inventare una cucina eccezionale. Provate alcuni succulenti merluzzi con le frittelle di verdure, campione di Colombo, servito come salsa dove intingere i diversi tipi di carne, o placate la vostra sete con un delizioso Ti-Punch. Un vero e proprio miscuglio di influenze, la cucina creola fonde le tradizioni culinarie francesi, indiane ed africane. Ricca e sofisticata, delizierà il vostro palato proprio come i paesaggi circostanti delizieranno i vostri occhi...

Fauna e flora

Fauna terrestre

Numerose specie di fauna che vivono in Martinica rischiano di scomparire, motivo per cui il loro habitat è altamente protetto. In un paradisiaco ambiente naturale si incontrano marsupiali incredibili e diverse specie di uccelli, come pernici, colombacci, tordi e colibrì.

Fauna marina

Il Mar dei Caraibi ospita una grande varietà di vita marina. Le barriere coralline sono come a casa nelle Castagnole giallo e nere, pesci chirurgo blu e viola, pesci cardinali rossi e rosa, stelle marine di color rosso scuro e pesci pappagallo, che prendono il nome dai loro musi a forma di becco, aiutandoli a macinare pezzi di corallo che poi mangiano .

Flora di Martinique

Conosciuta come «l'isola dei fiori», Martinica è ricca di piante e fiori esotici. Anthurium, buganvillee, ibischi e Balisiers vi incanteranno con i loro colori e profumi.

Attività

Sport acquatici

Maestose e stupende isole dai nomi evocativi, come Grenadine, Saint Christopher e Nevis, al fianco di minuscole e deserte isolette che sono un vero paradiso per gli amanti degli sport acquatici. Il Mar dei Caraibi è un invito a partire per una crociera da sogno. Le escursioni sono organizzate in modo permanente presso tutti i nostri hotel a Martinica.

Pesca d'altura

Pesce lancia, re sgombro, pesce spada, tonnetti e lampughe sono solo alcune delle specie di pesci che abbondano nelle acque delle Indie Occidentali. Garantite per deliziare sia i principianti che gli esperti pescatori, una varietà di gite di un giorno di pesca a partire da Marin o Diamant sono offerte a pochi chilometri dal nostro residence Camelia.

Escursioni e noleggio barche

A breve distanza da tutti i nostri hotel e residence, i fanatici dell’adrenalina troveranno un centro di sport acquatici che offre servizi come jet ski, sci d'acqua, parapendio e altri sport estremi. Per gli ospiti che desiderano esplorare la regione sono organizzate anche escursioni.
Per gli amanti del golf, un campo da golf internazionale a 18 buche, golf des Trois Ilets, offre sfide per tutti i livelli di gioco.

Storia

Martinica fu scoperta da Cristoforo Colombo che sbarcò sull'isola di Cabret il 15 giugno 1502. Una volta abitata dai Kalinas è stata soprannominata “l'isola dei fiori" o "l'isola degli iguana”. Non lo è stata fino al 1635. Quando è iniziata la storia coloniale della Martinica, l'apertura di un lungo periodo di commercio tra le Indie occidentali, l'Africa e l'Europa, con milioni di schiavi di colore deportati nelle piantagioni. La Compagnia delle Isole dell'America assunse l'amministrazione della Guadalupa, della Martinica e le mise alle loro dipendenze. Dopo il suo fallimento, la Guadalupa è stata ricomprata da Du Parquet, signore e proprietario dell'isola a cui si deve la produzione di canna da zucchero nelle Indie Occidentali.
E' stato sotto Luigi XIV che la Martinica e la Guadalupa sono ritornate di nuovo sotto i territori francesi. Nel 1674 la Martinica è stata ufficialmente riconsegnata al controllo francese. A quel tempo, molti immigrati bianchi che speravano di fare fortuna, sono venuti a stabilirsi sull'isola. Per più di un secolo, l'Inghilterra e la Francia sono state in lotta per il possesso delle isole della Martinica e di Guadalupe. La schiavitù è stata definitivamente abolita grazie al decreto di Victor Schoelcher il 22 maggio 1848, ed è ancora oggi una data fondamentale nella storia della Martinica.